lunedì 12 dicembre 2011

Penmon Priory, vicino al Paradiso

Raggiungere Penmon Priory in Galles

(Foto © 2011 Gianluca Vecchi)

L'estate scorsa Gian ed io volevamo andare in Scozia.
Ci siamo comprati la guida, abbiamo trovato info di ogni genere e mi sono addirittura fatta mandare delle brochures dall'Ente del turismo scozzese.
Poi guardai i voli (che erano carissimi ... e forse questo mi ha trattenuto), cercai mille cose ma quel viaggio non nasceva. Non c'era niente da fare.
Una sera, parlandone con Gian, ci siamo entrambi detti: "Ma sarebbe così un peccato tornare in Galles?" e ci illuminammo all'improvviso.
Rifletto ora sul fatto che spesso sono i viaggi che ti vengono a cercare. Ti puoi ostinare quanto vuoi per trovare la destinazione giusta. Ma se non è il momento giusto per te, lei lo capirà e non verrà mai da te.
Così è stato per noi. Prenotai il volo e il treno. Raggiungemmo di nuovo il nord del Galles e poi, dopo qualche giorno, arrivammo sull'Isola di Anglesey.
Lessi un articolo, tempo prima, riguardo a quella splendida isola.
Si diceva che nell'estate del 2011 sarebbe stata una top destination dato che Will&Kate avrebbero stabilito momentaneamente la loro residenza lì.
Io non c'ho visto tutta questa mondanità, anzi ... ho visto molta della gran classe e calma britannica nel visitare un luogo che è spesso casa del futuro Prince of Wales.
Ma cosa ci faceva Will lì? Lui fa parte della R.A.F. e, sul lato ovest dell'isola, c'è una base molto importante.
Dicono che lui viva proprio da quelle parti. La base l'ho vista, lui purtroppo no.
Tornando ad Anglesey, uno dei luoghi chiave per raggiungerla e cominciare a visitarla è Beaumaris che è comodamente collegata con tutto il Regno Unito da degli splendidi autobus che partono da Bangor.
Bangor è la stazione ferroviaria di riferimento per tutto il North Wales.
Il mio consiglio è quello di affidarsi ai mezzi pubblici per visitare l'isola, come già dicevo, le strade sono davvero piccole e impervie. L'autobus vi garantisce la completa fuizione del panorama ed in più non si inquina l'isola... che è così bella, sana e va preservata.
Anglesey, infatti, è un luogo chiave per la gastronomia di quella parte del mondo.
Vi si alleva il Welsh Black Beef, ci sono pecore bianchissime ovunque e dal suo mare arriva del pesce prelibatissimo e un sale molto delicato e del tutto particolare.
Per questo motivo mi chiedo come mai una delle centrali nucleari più importanti del Regno Unito sia proprio sulla parte Nord di quell'isola.
Quando si arriva a Beaumaris di domenica si può godere di un ottimo sunday carving (che vi racconterò presto). Ma quando si è già vista la cittadina costiera l'anno prima che si può fare?
Si va a fare un giro a Penmon Priory, soprattutto se si può approfittare di una giornata dal cielo cangiante di quelle che solo le isole più belle sanno regalare.
Scoprirete in una semplice e gradevole passeggiata l'essenza stessa del luogo che state visitando.
First of all, prendete l'autobus nr.57 da Beaumaris e chiedete al gentilissimo driver di farvi scendere vicino a Penmon Priory (il viaggio dura 15  minuti circa, dipende dal giro dell'autobus). La fermata si trova in prossimità di un incrocio. Sulla vostra destra un cartello vi indicherà la strada.
Ce n'è una sola, non si può sbagliare. Seguite quella strada che vi porterà, in primis, in prossimita di una bella spiaggia dove il vento non la smetterà di farvi compagnia.
Guardate davanti a voi, al di là del Menai Strait. La Snowdonia vi guarda, imperiale e fiera come sempre.
Continuando a camminare in direzione della Penmon Priory (ci metterete 40 minuti buoni dalla fermata, del resto il Galles è così) avrete alla vostra destra lo stretto e alla vostra sinistra un paesaggio completamente diverso. Girando le spalle al mare vedrete pascoli su pascoli, verde su verde.
Ci saranno le pecore a pascolare felici assieme ai Black Beef. Vicino a loro uno stagno e lì delle paparelle, in perfetta comunione con tutti gli altri animali, manco fosse un quadro di chissà che pittore o la mente capace di disegnare chissà che perfezione.
In mezzo a questa bellezza non vi renderete nemmeno conto di quanta distanza avrete percorso e vi troverete ad invidiare quelle pochissime persone con la grande fortuna di avere un piccolo cottage in quei luoghi.
Dopo una lieve salita vi inoltrete un po' tra i rovi di more. Poco dopo troverete Penmon Priory.
Questo luogo era una comunità di frati, fondata nel VI secolo dopo Cristo e rimasta attiva fino al 1538, quando il "mio amico" Edoardo I arrivò in terra gallese conquistando anche il minimo pollaio presente.
E' fatto principalmente di quattro unità: una piccionaia spettacolare, un refettorio (ora a cielo aperto), una chiesetta incantevole e la parte restante del convento che ora è una casa privata.
Piccionaia, refettorio e chiesa sono visitabili gratuitamente.
Si tratta di pietre antiche, mura grosse e pesanti piene di storie da raccontare.
Non avevo mai visto una piccionaia in vita mia e devo ammettere essere un luogo molto interessante con tutte quelle piccole nicchie.
Entrare nel convitto, invece, ha aiutato la mia fantasia. Ho cercato di immaginarmelo intero, con i frati e la grande tavola di legno. Ho cercato di immaginare il Galles durante il felice regno di Gruffydd ap Llewlyn.
Ho cercato di cogliere, su quelle pietre antiche e nel loro modo di esistere, le influenze celtiche e vichinghe tipiche di quei luoghi.
Mi sono chiesta che lingua parlassero tra di loro quegli uomini e quale fosse lo svolgersi regolare delle loro giornate. Mi sono chiesta se parlassero in modo diverso dai frati di Valle Crucis ... e se mai loro conoscessero l'esistenza di Valle Crucis.
Sedersi in un piccolo stralcio di prato verdissimo, osservare dei ruderi e chiedersi tutto questo non ha prezzo per me. Vale il viaggio da solo, vale la pioggia presa e il centellinare ogni euro per riuscire a pagarsi almeno una vacanza all'anno in questi tempi tanto difficili.
Vale il viaggio quel cielo bicolore che restò sopra di me per un po'.
Vale il viaggio tutto il vento che mi arrivò addosso.
Vale il viaggio ogni minimo passo fatto su (ogni) quella terra.
Quando penso a Penmon Priory sento dentro di me la vita regalata da una giornata davvero speciale che, forse, di speciale agli occhi altrui non ha proprio niente.
Una passeggiata in un luogo vicino alla mia idea di paradiso, il mio clima ideale, la persona che amo e la Storia (sempre con la S maggiore). Questo è ciò che bramo in ogni secondo.
E questo ho avuto da Penmon Priory.

Andateci, farà bene al vostro cuore.

Visitare Penmon Priory in Galles.
(Foto © 2011 Gianluca Vecchi)

PS: e se vorrete continuare la strada per un altro miglio circa (tradotto dal gallese: almeno due miglia) arriverete via terra a quel Black Point che io vidi dal mare.

12 commenti:

  1. La Scozia è molto bella! Però il mio cuore batte sempre per l'Irlanda!

    RispondiElimina
  2. @Isabel: è perché non conosci il Galles! :) E' meglio dell'Irlanda (e gli assomiglia molto) senza tutti quegli italiani in giro! :)

    RispondiElimina
  3. Complimenti, come sempre!
    Il cielo delle due foto è spettacolare. Qui da noi sarebbe tipico di due diverse stagioni.

    RispondiElimina
  4. @MM: I complimenti vanno tutti a Gian e al Galles...
    Del resto il bello dei posti con tanto vento è proprio il cielo. Altro che pianura padana!

    RispondiElimina
  5. Che bellezza...io quell'isola l'adoro...

    RispondiElimina
  6. @Anakin: sei stato su Anglesey?? :)

    RispondiElimina
  7. Ma poi in Scozia ci sei stata? :)

    RispondiElimina
  8. La terra di Albione ha sempre un suo perchè...bellissimo post!

    RispondiElimina
  9. Insomma ho capito.... Tu mi invogli sempre quando parli di Scozia... La rendi (giustamente) favolosa. E non posso stare senza visitarla, quindi... se tutto va bene ci andiamo tra poco io e Roby (e prenderò anche l'aereo, visto che non è tanta la distanza posso farlo)

    Ciao tesora... Son tornato. Ci ho messo una settimana per riprendermi, dato che ho un anno in più ahahahahahah!!!!

    Ti abbraccio e ti auguro buonissima giornata!!!!

    RispondiElimina
  10. @Scrutatrice: no... la Scozia mi manca. Prima o poi però!

    @Miss Fletcher: davvero: Albione forever!

    @Devis: ti toccherà prendere l'aereo! :)
    Felice che tu sia tornato!!

    RispondiElimina
  11. Un posto incantevole,
    ma dopo il tramonto mette i brividi.
    Avevo lasciato mia sorella e i miei bambini al cottage per vedermi il tramonto al faro,
    da sola in santa pace,
    ma al ritorno quelle sagome al buio,
    le vicine miniere abbandonate mi hanno fatto venire una strizza, brrrrrr!!!
    Angela

    RispondiElimina
  12. @Angela: aspettavo proprio il tuo commento perché ero sicura che ci fossi andata!

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...