giovedì 4 ottobre 2012

La Tomba di King Orry

Visitare l'Isola di Man
King Orry's Grave
Siamo sull'Isola di Man, uno di quei giorni in cui ti svegli e pensi che la pioggia sia capace di prenderti a sberle.
Piove molto mentre fai colazione e allora decidi di sfruttare il mitico abbonamento dell'autobus e andartene in giro. Prima a vedere un museo (tanto piove) poi chissà.
La sorte, amica dei viaggiatori, come spesso accade fa cambiare le condizioni atmosferiche.
Il tempo resta grigio, la nebbia è densa ... così densa che bagna ma la pioggia ha cessato di esistere.
E allora, dopo quel museo tanto bello, decidi di raggiungere Laxey per vedere la Tomba di King Orry o, come dicono sull'Isola di Man, King Orry's Grave.
Avevo letto e studiato un bel po' di cose sui vari siti neolitici dell'Isola.
Una delle meraviglie dell'Isola di Man è che i ritrovamenti neolitici visibili ad oggi sono solo una minuscola parte rispetto a quanto offre l'isola. Un'altra delle cose bellissime è che tutto quello che vedrete ha almeno 1000 anni più di Stonehenge.
Terza cosa soprendente, che davvero credo non abbia pari nel mondo britannico: le tombe neolitiche, i cerchi di pietra o quant'altro si trovano spesso in mezzo alle case della gente comune o addirittura nei loro giardini.
Questo è proprio il caso della tomba di King Orry.
Una volta passato il paese di Laxey, l'autobus continuerà sulla strada principale in direzione Ramsey.
Chiedete all'autista di farvi scendere all'incrocio tra la A2 (la strada che state percorrendo) e Minorca Hill.
Lì c'è proprio la fermata. Una volta scesi, prendete la strada in salita davanti a voi.
C'è anche il cartello che segnala la King Orry's Grave.
Camminate pochi minuti finché non troverete un'entrata che "aggira" la casa che si trova nei suoi pressi.

L'entrata
Varcate quella specie di cancelletto. Pochi passi dopo, dietro la casa, troverete la tomba e il cartello che vi racconterà di King Orry.
La Spiegazione
Quando io e Gian arrivammo lì restammo meravigliati dal fatto che uno si sveglia al mattino e può fare colazione al cospetto di una tomba del neolitico.
Prendo il caffe al cospetto della preistoria stamattina... vi pensate?

La tomba di Re Orry sull'Isola di Man
La Tomba e la casa dei fortunati che stanno lì
Ma chi era questo re sepolto 4000 anni fa?
King Orry era in realtà Godred of Corvan, leggendario re Vichingo dell'Isola di Man, vissuto circa attorno all'anno 1000 d.C.

Godred fece moltissimo per l'isola e la sua prosperità e, per questo motivo, molti monumenti ancestrali sono dedicati a lui.
Tornando a parlare della tomba, non si sa chi si sia stato sepolto.
Gli storici dicono che doveva essere una persona importante per la grandezza della tomba e soprattutto della pietra tombale che chiude il complesso.
Io non so se lì ci potesse essere un contadino molto amato o un capo tribale che abbia compiuto chissà che cose per il suo popolo.
Quel giorno che ci arrivai restai a bocca aperta di fronte a tale bellezza.
La tomba è vicinissima ad un corso d'acqua e, mentre la si ammira, si è rapiti dal bosco che la circonda e dal rumore dell'acqua.
Non potevo fare a meno di chiedermi quanta e quale forza ci potesse essere in quel luogo.
Mi sentivo quasi avvolta... era l'umidità, era la nebbia, era l'immensa Storia che quel luogo si portava dietro.
Era Manannan, il Dio dell'Isola che assume tutte le forme e si manifesta come vuole.
Era semplicemente il fatto che trovarmi di fronte ad un qualcosa di 4000 anni, poterlo ammirare, toccare, vivere in completa tranquillità, senza mille turisti attorno a me. Tutto questo ha avuto un effetto grande su di me e, in quel momento, avevo la pelle d'oca.
Arrivare a vedere la tomba di King Orry è davvero un regalo che ognuno dovrebbe farsi per provare quello stupendo senso di smarrimento che molti identificano con quello che Stendhal provava davanti ai capolavori del rinascimento italiano.
Quel senso di smarrimento, per me, è semplicemente il Viaggio.
Quello grande, quello che ti costringe a metterti lì a pensare e ti fa sentire tutta la potenza della vita sulla pelle
.

Ma non è finita qui. Ecco come va avanti questa storia --> King Orry's Grave-Parte 2

Le foto sono © Gianluca Vecchi 2012, grazie!!

3 commenti:

  1. Stupendo, mi piscerebbe vivere questa armonia di cui tu parli e che a me manca tanto ultimamente! sai che anche noi siamo patiti del nord e di storia celtica/vichinga ecc.. e ora ho voglia di armonia spirituale con gli elementi naturali!! mi hai fatto capire che è meglio riprendersi e cercare questo.
    Ovviamente curiosa di leggerti lunedì cosa c'è al di là della strada, maledetta ;) mi lasci con la curiosità per tutto il weekend :( ;)

    RispondiElimina
  2. Mistero svelato stamattina!! :)
    Ci sono davvero dei luoghi dove l'armonia ti entra nelle ossa e la King Orry's Grave è uno di quelli. O almeno lo è stato per me.

    RispondiElimina

Benvenuto in questo mondo fatto di viaggi e di emozioni.
Siamo tanto felici se ci lasci un commento!
Gli Anonimi non ci piacciano e se ci spammi ti scateniamo contro Torchwood

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...